Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. OK Info privacy e cookie
| Ospitalità a Trieste | Associazioni Promotrici | Partners | Contatti |
Trieste Photo Days

Festival internazionale
della fotografia urbana

Le prime anticipazioni su TPD 2017

TPD2017_main_art

Prende forma l’edizione 2017 di Trieste Photo Days, festival internazionale della fotografia urbana che si terrà nel capoluogo giuliano dal 24 ottobre al 13 novembre 2017. Una rassegna, giunta alla quarta edizione, che riunisce mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri ed eventi collegati alla fotografia di strada, alla fotografia architettonica e alla fotografia artistica legata all’ambito urbano.

Il festival è promosso dall’associazione culturale dotART di Trieste con il contributo delle Fondazioni Casali, la coorganizzazione del Comune di Trieste, la main partnerhip di Stampa-su-Tela.it (www.stampa-su-tela.it), che si occuperà anche delle stampe della maggior parte delle mostre legate al Festival, e la direzione artistica di Angelo Cucchetto. Confermate le partnership con i media Photographers.it e Sprea Fotografia.

Tra gli ospiti principali quest’anno Maurizio Galimberti, fotografo e artista di fama internazionale che in qualità di Presidente della giuria del concorso fotografico URBAN 2017 Photo Awards, premierà il vincitore assoluto del contest in occasione della cerimonia di premiazione, che si terrà presso la Sala del Giubileo (sede principale del festival).

Inoltre Galimberti presenterà e curerà personalmente l’introduzione del libro fotografico vincitore della Call for Dummies “TPD Book Award 2017”, call per la selezione di un progetto fotografico autoriale da produrre come Libro che verrà lanciata entro fine luglio. L’obbiettivo è dare la possibilità gratuita al fotografo vincitore di avere un proprio progetto fotografico prodotto e stampato come volume cartaceo e promosso a livello internazionale da dotART sui suoi canali.

Confermato tra gli ospiti anche Denis Curti, direttore artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia e noto curatore internazionale, il quale terrà due talk con Monika Bulaj e Maurizio Galimberti e una Lectio Magistralis. presso l’Auditorium del Museo Revoltella.

Monika Bulaj, fotografa, reporter e documentarista di fama, presenterà al festival uno dei suoi progetti.

Una delle principali esposizioni della rassegna sarà “Muse Urbane – Visioni del postmoderno”, duplice e inedita mostra che racchiude i progetti Tributo a Mitoraj di Giorgio Galimberti e Future & The City di Roberto Polillo. Due artisti, due visioni e due percorsi espressivi differenti, un unico strumento dell’espressione artistica: la fotografia. E un unico soggetto: la città contemporanea. La duplice mostra personale sarà allestita presso la sala Veruda, sede istituzionale del Comune di Trieste.

Da quest’anno un altro gradito partner si aggiunge al Festival, lo spazio Double Room che parteciperà con la mostra NON iO – non solo fotografia, progetto collettivo ideato da Emanuela Incarbone.

E poi ancora Graziano Perotti, con il suo gettonatissimo workshop e la mostra Trieste Mon Amour dei suoi alunni 2016, Fulvio Bortolozzo che presenta Rest e cura il workshop Rest Lab, la bella mostra in anteprima di Loredana Celano Green Cities, la mostra WeHA, fragments from New England di Daniele Garofalo (progetto selezionato al contest di TPD 2016) e ovviamente la grande mostra collettiva dei vincitori di URBAN, in Sala del Giubileo.

Dettagli e programma completo dopo le vacanze, stay tuned!


THE FIRST PREVIEWS ON TPD 2017

Takes shape the 2017 edition of Trieste Photo Days, international festival of urban photography that will take place in Trieste, Italy, from 24 of  October to 13 of November 2017. A festival, which joined its fourth edition, brings back together exposition of italian and foreign artists, workshops, projections, contests, book presentations, meetings and encounters related to street photography, to architectural and artistic photography related to the urban setting.

The festival is promoted by dotART cultural association from Trieste with the art direction of Angelo Cucchetto proofs also this year many of its partnerships with the media Photographers.it and Sprea Fotografia, the international sponsorships, and welcomes the new Main Partner Stampa-su-Tela.it (www.stampa-su-tela.it) which will also manage the  printings mainly the ones related to the Festival.

Among the main guests this year Maurizio Galimberti, international photographer and artist that as President of URBAN 2017 Photo Awards jury will reward the winner overall during of the awards cerimony, that will take place in the main venue of the festival.

In addition Galimberti will present and personally attend the introduction of the winning photographic book from Call for Dummies “TPD Book Award 2017”, a call for the selection of a photographic project of the authors produced as a book which will be promoted by  the end of  July.

The aim is to give to the winning photographer the free possibility to have an own photographical project produced and printed as a papered volume and promoted at international level by dotART on its canals.

Also confirmed among the main guests Denis Curti, artistic director of Venice Museum “La Casa dei Tre Oci” and well-known international curator, which will hold two talks with Monika Bulaj and  Maurizio Galimberti and a Lectio Magistralis at the Audithorium of Revoltella Museum. Monika Bulaj, photographer, reporter and well-known documentarist will present at the festival one of her projects.

One of the main expositions of the series will be “Muse Urbane – Visions of  postmodernity”, double and brand new exposition which includes the projects Tribute to Mitoraj  by Giorgio Galimberti and Future & The City by Roberto Polillo. Two artists two visions two different ways of expression, an only mean of artistic expression: photography. And an only subject: the contemporary city. The double personal exposition will be held at Veruda Hall, institutional office of the District of Trieste.

From this year another well-accepted partner is added at the Festival, the Double Room Gallery which will take part in the exhibition “NONiO – Non solo fotografia” (NOT I– not only photography), a collective project created by Emanuela Incarbone.

And then also Graziano Perotti with its selected workshop and  the exhibition Trieste Mon Amour of their students 2016 Fulvio Bortolozzo that presents Rest and attends the workshop Rest Lab, the beautiful exhibition previewed by Loredana Celano Green Cities, the exhibition WeHA, fragments from New England by Daniele Garofalo  (project selected  at the TPD contest 2016) and obviously the big colective exposition of the winners of Urban in the Giubileo Hall.

Details and complete programme after the holidays, stay tuned!

Maurizio Galimberti ospite a Trieste Photo Days 2017

Dopo il grande successo dello scorso anno, stiamo lavorando all’edizione 2017.

Trieste Photo Days infatti, torna dal 27 ottobre al 5 novembre 2017, più ricco che mai.

TPD logo

Molti sono gli eventi in programma previsti durante il festival dedicato alla fotografia urbana promosso dall’associazione dotART, sotto la direzione di Stefano Ambroset e con la consulenza creativa di Angelo Cucchetto, ceo del media partner Photographers.it.

Una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano, riunendo mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri e altri eventi.

Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino.

25  4

La sede principale del festival sarà la Sala del Giubileo di Riva Tre Novembre 9. Inoltre quest’anno il Comune di Trieste, partner dell’evento, ha concesso la Sala Veruda (dietro Piazza Unità d’Italia)

Maurizio Galimberti, sarà l’ospite principale del festival, e premierà i vincitori del Concorso URBAN Photo Awards 2017 durante la cerimonia di premiazione.

Galimba

galimba HD

Ci auguriamo di potervi dare al più presto altre importanti novità.

“Incipit” di Daniele Garofalo selezionato per TPD 2017

001_progetto_weha_daniele_garofalo

Il portfolio “Incipit” di Daniele Garofalo è il progetto selezionato dalla commissione presieduta da Maurizio Garofalo e composta da Stefano Ambroset (creatore del Festival) e Angelo Cucchetto (direttore artistico del Festival e responsabile di Photographers.it), e sarà pertanto portato in mostra nell’edizione 2017 di Trieste Photo Days.

“È difficile raccontare i luoghi, le persone, i colori e le atmosfere del New England” scrive l’autore a proposito del suo progetto. “Sia con le semplici parole, che con i veloci scatti di una macchina fotografica. Il New England è un motel di piccole casette di legno smaltato dalla moquette consumata lungo la “highway”. Il New England è il profumo delle uova strapazzate che friggono sulla piastra di una caffetteria  insieme ad una tazza di caffe lungo e nero. Il New England è la danza eterna dei cavi elettrici sospesi sui pali che si allineano lungo il ciglio della strada. Il New England è anche il profumo del cedro rosso che si mescola a quello dell’oceano. Il New England è, infine, un faro che nella notte guida i pescherecci. Durante il mio girovagare ho trovato tutto questo e molto altro.”

La commissione ha così motivato la sua scelta: “Il racconto della provincia americana scorre fluido, con buon ritmo e immagini fresche, composte in maniera attenta e precisa. L’effetto di luci e cromie è ben ottenuto per restituire linearità e omogeneità all’intero progetto, dimostrando che ogni fase del reportage –dall’ideazione allo scatto, all’editing e alla post-produzione– è stata gestita con precisa consapevolezza e professionalità. Con uno sguardo, a tratti affettuoso, a tratti ironico, l’autore ci porta in uno dei luoghi più distanti dalle grandi metropoli americane del nostro immaginario.”

Ringraziamo tutti i fotografi che hanno partecipato alle selezioni: Alessandra Cardone, Barbara Domenis, Claudia Calderone, Daniele Margiore, Daria Pes, Ervino Harei, Fabiana Chiarelli, Francesco Pancotti, Gabriella Montanari, Giorgio Nuzzo Luca La Manna, Marco Magrini, Maurizio Zanetti, Melissa Ianniello, Pasquale Liguori, Simona Ghiaini, Tommaso Vaccarezza, Vincenzo Metodo.

Alcune foto da “Incipit”

Trieste Photo Days 2016: un successo internazionale

14856110_670002959841136_1650581985789228711_o

Domenica 30 ottobre si è conclusa con successo la terza edizione del festival Trieste Photo Days, tre giorni dedicati alla fotografia urbana promossi dall’associazione culturale dotART con la media partnership del portale Photographers.it.

Una rassegna che ha esplorato la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano, riunendo mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri e incontri. Dalla street photography alla fotografia architettonica, tutti gli eventi ruotavano attorno a un denominatore comune: la città.

“Siamo molto soddisfatti di aver portato a Trieste un festival fotografico di respiro europeo” dichiara Stefano Ambroset, direttore e ideatore dell’evento. “Quest’anno abbiamo allestito 15 mostre, tra collettive e personali, per oltre 80 artisti da tutto il mondo. Il pubblico ha risposto con entusiasmo ripagandoci di tutto il lavoro svolto”.

Il tema della fotografia urbana è ampio ma non ancora particolarmente presente nelle rassegne Italiane, e ci permette di esplorare un’ampia gamma di stili progettuali” prosegue Angelo Cucchetto, responsabile di Photographers.it e art director del festival. “Dal sociale alle attività sulla strada e alla mobilità, dall’ecosostenibilità della vita urbana all’architettura”.

Tra le mostre di questa edizione: la collettiva “Urban life – Le città si raccontano” , con foto di Luca Meola (Italia), Ricci Shryock (USA), Matteo Capellini (Italia), Giuliana Mariniello (Italia), Michele Catalano (Italia), Michele Di Donato (Italia), James Niven (Australia), Krzysztof Maniocha (Irlanda), Marta Rybicka (Polonia) e Carlo Bevilacqua (Italia). La collettiva “Polska Ulicznie / Poland Streetwise”, con le migliori foto del principale concorso fotografico polacco di street photography. La personale di Boglárka Soltész, fotografa ungherese del Miskolci Foto Klub. Le mostre collegate al concorso internazionale URBAN 2016 Photo Awards: “Kushti” di Alain Schroeder e “I heard a crack” di David Sharabani, rispettivamente vincitore e secondo classificato della sezione “Projects & Portfolios”, oltre alla collettiva finale in cui sono state esposte e premiate le 18 foto finaliste. Ospite dalla Polonia, Monica Krzyszkowska, che ha ritirato il primo premio.

Tra gli ospiti del festival, Graziano Perotti, fotoreporter con alle spalle più di 200 reportage per i più importanti magazine italiani, che ha tenuto una conferenza sulla fotografia d’architettura e un doppio workshop di fotoreportage.

“Ringraziamo tutti gli autori, gli ospiti e il pubblico” conclude Ambroset. “Siamo già al lavoro sull’edizione 2017. La nostra ambizione è dare vita a una manifestazione internazionale con cadenza annuale, che diventi un punto di riferimento in Italia e in Europa.”

Trieste Photo Days 2016 su TV SLO 1

Servizio del programma KULTURA di  TV SLO 1 (tv nazionale Slovenia) del 2 novembre 2016 sul festival fotografico Trieste Photo Days.

Un weekend a Trieste Photo Days: itinerario consigliato

tpd2016_itinerario2


SCARICA L’ITINERARIO IN PDF


VENERDÌ 28 OTTOBRE 2016

» POMERIGGIO
Laby Coworking & Life (Via Cicerone 4)
Mostra “Three Perspective” di Valentina Moretti

Aqvedotto Caffè (Viale XX Settembre 37/C)
Mostre “Kushti” di Alain Schroeder / “I Heard a Crack” di David Sharabani

Corte Cafè (Piazza San Giovanni 5)
Mostra personale “Periferie Urbane” di Luca Piccini Basile

Sala del Giubileo (Riva Tre Novembre 9)
Ore 17.00 / Mostra “Urban life – le città si raccontano”
Ore 18.30 / Apertura del festival
Ore 19.00 / Conferenza “Architettura – Visioni” a cura di Graziano Perotti

» SERA
Ristorante Arcoriccardo (Via del Trionfo 3/A)
Ore 22.00 / Cena con i Fotografi e lo staff del festival (prenotazione obbligatoria)

SABATO 29 OTTOBRE 2016

» MATTINA
Adoro Cafè (via di Cavana 8)
Mostra personale “Velocity” di Francesco D’Alonzo
Colazione con menù Speciale TPD: Espresso o Cappuccino + Spremuta d’arancia + Croissant: € 4,40

Bar Buffet Borsa (Via della Cassa di Risparmio 4)
Mostra personale di Boglárka Soltész (Ungheria)

» POMERIGGIO
Sala Sbisà / Università Popolare di Trieste (Via di Torre Bianca 22)
Ore 15.00 / Mostra “Polska Ulicznie/Poland Streetwise”

Sala del Giubileo (Riva Tre Novembre 9)
Ore 17.00 / Presentazione progetto “Utopia” di Carlo Bevilacqua
Ore 18.00 / Presentazione concorso e mostra “Polska Ulicznie / Poland Streetwise” a cura di Mateusz Grybczynski
Ore 18.30 / Presentazione del collettivo polacco Un-Posed a cura di Monica Krzyszkowska
Ore 19.00 / Presentazione del libro “URBAN unveils the city and its secrets”
Ore 19.30 / Premiazione e mostra finale URBAN 2016 Photo Awards (rinfresco offerto da Scribano Vini, Azienda Zore, Iordan)

» SERA
Hop & Rock (Via Trento 1)
Mostra collettiva. Foto: Emanuele Dini, Simone Bardella, Stefano Ambroset, Aleandro Tubaldi, Federico Delami e Franco Ciminari

DOMENICA 30 OTTOBRE 2016

» MATTINA
Pep’s Cibi & Vino (Piazza Verdi 3)
Mostra collettiva con foto di Emanuele Dini, Maurizio Zanetti, Maurizio Targhetta, Daniele Galati Concetto, Alessandro Trevisini.
Colazione

Sala del Giubileo (Riva Tre Novembre 9)
Ore 11.00 / I fotografi di Trieste Photo Days si raccontano

Local (Riva Nazario Sauro 16)
Ore 13.00 / Inaugurazione mostra “7 billions” di Giorgia Melegari

(PER CHI ARRIVA IN MACCHINA)
Aeroporto FVG (Via Aquileia 46, Ronchi dei Legionari, GO)
Collettiva con foto di Michele Vittori, Emanuele Dini, Serena Vittorini, Alessandro Ciccarelli, Monia De Lauretis, Antonio Busqueta Mendoza, Davide Mandolini, Stefano Caccia.

Al via il festival Trieste Photo Days 2016, tre giorni dedicati alla fotografia urbana

 tpd2016_img_fb

Da venerdì 28 a domenica 30 ottobre 2016 torna Trieste Photo Days, festival dedicato alla fotografia urbana promosso dall’associazione dotART, sotto la direzione di Stefano Ambroset e con la consulenza creativa di Angelo Cucchetto, ceo del media partner Photographers.it. Una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano, riunendo mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri e altri eventi.

Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino.

La sede principale del festival sarà la Sala del Giubileo di Riva Tre Novembre 9. Sono previsti eventi anche alla Sala Sbisà presso l’Università Popolare di Trieste, alla Biblioteca Livio Paladin presso il Palazzo del consiglio Regionale e in vari locali del centro città.


>> SCARICA IL PRESS KIT


Eventi  in programma

Conferenza “Architettura – Visioni” a cura di Graziano Perotti. Con Andrea Rossato
Durante la serata saranno presentati “Geometries” di Andrea Rossato e i progetti “Milano in Metro”, “India. Regni del Deccan” e “Marocco, Chefchauen – La città blu” di Graziano Perotti.

Selezione progetti per mostra personale TPD 2017 con Maurizio Garofalo
Lettura di progetti fotografici a tema Urban Life, finalizzata alla scelta di un progetto espositivo che verrà prodotto da Trieste Photo Days e portato in mostra nell’edizione 2017.

Presentazione [u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua
Progetto fotografico a cui l’autore ha dedicato quasi cinque anni. Un viaggio visuale dall’india e Singapore a Vancouver Island in Canada, attraverso Europa e Stati Uniti, alla scoperta non solo di comunità alternative, spirituali, artistiche, hippie, ecologiche ma anche di iniziative individuali che delle grandi imprese incarnano lo spirito utopico.

Presentazione del collettivo Un-Posed
Monika Krzyszkowska, vincitrice del concorso URBAN 2016 Photo Awards e membra dell’Association of Polish Art Photographers (ZPAF), presenterà le foto del collettivo polacco Un-Posed (Niepozowane, “fuori posa”). Il collettivo è stato fondato nel 2011 da Damian Chrobak, e in pochi anni si è affermato come il più importante gruppo polacco di street photographers.

Presentazione del libro “URBAN unveils the city and its secrets”
Una narrazione concettuale con immagini di oltre 80 fotografi tratte dalla classifica del concorso URBAN 2015.


Workshop in programma

Workshop “Fotoreportage in Città” con Graziano Perotti
Un workshop dedicato ai fotografi che desiderano trascorrere una giornata a lavorare fianco a fianco con Graziano Perotti, fotoreporter professionista con alle spalle più di 200 reportage per i più importanti magazine italiani.

Workshop di esplorazione urbana “Exercising the city / Esercitare la città”
A cura di Sabina Damiani e Luca Meola. Workshop sulla creazione di un immaginario visivo della città di Trieste attraverso i suoi momenti specifici e angoli nascosti, lontani da un immagine promossa e ormai collaudata della città. Posti e situazioni reali, nel quotidiano, che formano un’autentica immagine della città sono i fili conduttori della ricerca che verrà chiesta a ciascun partecipante.


Mostre in programma

“Urban life – Le città si raccontano”
Esposizione collettiva sulla città. Attraverso gli scatti di 10 autori, osserviamo la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino. I progetti espositivi si sviluppano attraverso 6 aree tematiche: Social city, Street Stories, Urban Art, Architecture, Transport e Green life. In mostra i progetti: “Cidade Da Garoa” di Luca Meola (Italia), “Nobody has swaga on my street like me” di Ricci Shryock (USA), “Tokyo 24×24” di Matteo Capellini (Italia), “The Visibile City” di Giuliana Mariniello (Italia), “Reazionalismo” di Michele Catalano (Italia), “Non Luoghi” di Michele Di Donato (Italia), “Enchanted Encounters” di James Niven (Australia), “Traffic” di Krzysztof Maniocha (Irlanda), “Under” di Marta Rybicka (Polonia), “Utopia” di Carlo Bevilacqua (Italia).

“Polska Ulicznie / Poland Streetwise”
Le migliori foto di Poland Streetwise 2016, il principale concorso fotografico polacco di Street Photography.
Il contest mira a raccogliere il meglio di un anno di produzione di street photography in Polonia. Aperto a tutti, il Contest presenta solo due regole fondamentali: le fotografie non dovevano essere state scattate più di un anno prima, dovevano essere ambientate in Polonia.

“Kushti” di Alain Schroeder e “I heard a crack” di David Sharabani
Vincitore e secondo classificato della sezione “Projects & Portfolios” al concorso fotografico internazionale URBAN 2016 Photo Awards.

Mostra finale e premiazione URBAN 2016 Photo Award
Mostra finale del concorso internazionale URBAN 2016 Photo Awards con cerimonia di premiazione. Saranno esposte e premiate le 18 foto vincitrici. Ospite dalla Polonia Monica Krzyszkowska, che ritirerà il primo premio.
URBAN vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo.

Il programma completo è consultabile sulla pagina EVENTI.

Trieste Photo Days 2016: primi eventi confermati

senza-titolo-3

Prende forma il programma di Trieste Photo Days 2016, festival interamente dedicato alla fotografia urbana promosso dall’associazione dotART con la media partnership di Photographers.it.
Tra gli eventi confermati (calendario in continuo aggiornamento):


Conferenza “Architettura – Visioni” a cura di Graziano Perotti. Con Andrea Rossato
Durante la serata saranno presentati una serie di progetti sul tema “Urban life – le città si raccontano”: “Geometries” di Andrea Rossato e i progetti “Milano in Metro”, “India. Regni del Deccan” e “Marocco, Chefchauen – La città blu” di Graziano Perotti .


Workshop “Fotoreportage in Città” con Graziano Perotti
Un workshop dedicato ai fotografi che desiderano trascorrere una giornata a lavorare fianco a fianco con Graziano Perotti, fotoreporter professionista con alle spalle più di 200 reportage per i più importanti magazine italiani.


Lettura progetti e selezione personal exhibition TPD 2017 con Maurizio Garofalo
Due giornate di letture di progetti fotografici sul tema del Festival (Urban Life), finalizzate alla scelta di un progetto espositivo che verrà prodotto da Trieste Photo Days e portato in mostra nell’edizione 2017.


Mostra [u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua
Progetto fotografico a cui l’autore ha dedicato quasi cinque anni. Un viaggio visuale dall’india e Singapore a Vancouver Island in Canada, attraverso Europa e Stati Uniti, alla scoperta non solo di comunità alternative, spirituali, artistiche, hippie, ecologiche ma anche di iniziative individuali che delle grandi imprese incarnano lo spirito utopico.


Workshop di esplorazione urbana “Exercising the city / Esercitare la città”
A cura di Sabina Damiani e Luca Meola. Workshop sulla creazione di un immaginario visivo della città di Trieste attraverso i suoi momenti specifici e angoli nascosti, lontani da un immagine promossa e ormai collaudata della città. Posti e situazioni reali, nel quotidiano, che formano un’autentica immagine della città sono i fili conduttori della ricerca che verrà chiesta a ciascun partecipante.


Mostra “Polska Ulicznie / Poland Streetwise”
Le migliori foto di Poland Streetwise 2016, il principale concorso fotografico polacco di Street Photography.
Il contest mira a raccogliere il meglio di un anno di produzione di street photography in Polonia. Aperto a tutti, il Contest presenta solo due regole fondamentali: le fotografie non dovevano essere state scattate più di un anno prima, dovevano essere ambientate in Polonia.


Presentazione del collettivo Un-Posed
Monika Krzyszkowska, vincitrice del concorso URBAN 2016 Photo Awards e membra dell’Association of Polish Art Photographers (ZPAF), presenterà le foto del collettivo polacco Un-Posed (Niepozowane, “fuori posa”). Il collettivo è stato fondato nel 2011 da Damian Chrobak, e in pochi anni si è affermato come il più importante gruppo polacco di street photographers.


Presentazione del libro “URBAN unveils the city and its secrets”
A cura di Roberto Srelz. “La Street Photography – è la forma d’arte che racconta al meglio la contemporaneità”.


Premiazione e mostra finale URBAN 2016 Photo Award
Mostra finale del concorso internazionale URBAN 2016 Photo Awards con cerimonia di premiazione. Saranno esposte e premiate le 18 foto vincitrici.
URBAN vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo.


Call for entries 2016: Progetti Espositivi

img-evidenza-mostre

Trieste Photo Days, festival di fotografia urbana che si svolgerà nel capoluogo giuliano dal 28 ottobre al 3 novembre 2016, lancia una open call rivolta ad Autori Italiani e Stranieri per la parte Espositiva della Rassegna.

Il tema del festival è “Urban life – le città si raccontano”. Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola. I progetti espositivi attuali e completi, corredati da sinossi e informazioni tecniche sulle opere, devono dunque rientrare in una delle seguenti aree tematiche:

  • Social city (luoghi e momenti di aggregazione in città, eventi, manifestazioni)
  • Street stories (le attività svolte sulle strade urbane, arte, cibo, street photography)
  • Urban Art (il rapporto tra le persone e le opere d’arte in città)
  • Architecture (palazzi, strade, geometrie urbane)
  • Transport (mobilità in città)
  • Green life (il verde in città, luoghi, progetti e vite ecosostenibili)

Gli artisti interessati possono inviare i propri lavori a exhibition@triestephotodays.com entro il 9 ottobre.

Sono accettati:

  • link al proprio portfolio online
  • file jpg a risoluzione web (se il peso complessivo dei file supera i 6 MB si prega di utilizzare WeTransfer o un servizio cloud analogo)

Gli autori selezionati verranno contattati  entro il 10 ottobre e riceveranno una proposta, comprensiva di periodo dell’esposizione e sede espositiva. I progetti selezionati potranno entrare a far parte del catalogo del festival. Non sono previsti costi per gli Autori, che dovranno però fornire le opere pronte.

Le location  della Rassegna

  • Sala del Giubileo (sede principale)
  • Sala Sbisà c/o Università Popolare di Trieste
  • Palazzo della Regione FVG / Emiciclo consiglio regionale
  • Palazzo della Regione FVG / Biblioteca Livio Paladin
  • Palazzo della Regione FVG / Sala Tessitori
  • Aeroporto FVG
  • Aqvedotto Caffè

DOWNLOAD PDF


Trieste Photo Days è un festival italiano interamente dedicato alla fotografia urbana. Una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano.

Il festival mira a diventare un contenitore creativo multimediale che riunisce mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri e altri eventi collegati alla fotografia di strada, alla fotografia architettonica e alla fotografia artistica. Un luogo d’incontro e scambio tra il pubblico e i fotografi, professionisti e amatoriali.

Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino. Tutti i progetti espositivi si svilupperanno attraverso varie aree tematiche relative alla città: Social city (luoghi e momenti di aggregazione in città, eventi, manifestazioni), Street stories (le attività  svolte sulle strade urbane, arte, cibo, street photography), Urban Art (il rapporto tra le persone e le opere d’arte in città), Architecture (palazzi, strade, geometrie urbane), Transport (mobilità in città), Green life (il verde in città, luoghi, progetti e vite ecosostenibili).

Obbiettivo del festival è promuovere un tipo di fotografia portatrice di valore artistico, documentale, etnografico e sociologico, che offra testimonianza dell’oggi. Uno spaccato di contemporaneità urbana in grado di parlare dei cambiamenti sociali che avvengono nella grande città come nel piccolo villaggio.

Ideatore e capofila del progetto è dotART, associazione culturale che dal 2009 promuove, sul territorio e all’estero, iniziative orientate a dare supporto e visibilità ai fotografi professionisti e amatoriali, in particolare il concorso internazionale di street photography URBAN Photo Awards, tra i principali “serbatoi culturali” del festival.

URBAN, infatti, vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo. Solo nel 2015, URBAN ha allestito 28 mostre per quasi 600 foto esposte, 300 delle quali nel corso di Trieste Photo Days. Oltre ai premi in denaro, URBAN da la possibilità ai migliori fotografi classificati di entrare a far parte di un circuito di mostre fotografiche itineranti, che rappresentano il reale valore aggiunto di questo concorso. Dal 2011, infatti, URBAN ha allestito mostre in Polonia (Cracovia e Varsavia), Ungheria (Budapest, Pècs e Miskolc), Cipro (Limassol, Paphos e Nicosia), Lettonia (Riga), Slovenia (Capodistria), Ucraina (Sumy), Colombia (Bucaramanga) e, naturalmente, in Italia (Trieste e Roma).

Assieme a dotART cooperano all’organizzazione del festival associazioni che si occupano di fotografia, soggetti europei e il media partner Photographers.it. L’ambizione è di dare vita a una manifestazione internazionale con cadenza annuale, che miri a diventare un punto di riferimento in Italia e in Europa.


» PROGRAMMA 2016 (IN FASE DI DEFINIZIONE)

Eventi previsti (calendario in aggiornamento)

  • Apertura ufficiale e conferenza di presentazione del festival
  • Inaugurazione mostra “Kushti” di Alain Schroeder (Belgio), progetto vincitore della sezione Projects & Portfolios del concorso URBAN 2016 Photo Awards.
  • Mostra collettiva e cerimonia di premiazione del concorso URBAN 2016 Photo Awards.
  • Presentazione del libro fotografico “URBAN unveils the city and his secrets”.
  • Mostra del collettivo polacco Polish Street Photography.
  • Mostre personali dei portfolio classificati al concorso URBAN 2016.
  • Progetti espositivi a tema “Urban life”: Social city, Street Stories, Urban Art, Architecture, Transport, Green Life
  • Workshop, seminari, presentazione di libri.
  • Tavoli di lettura portfolio e foto singole.
  • Visite guidate alle mostre del festival, alla presenza degli autori.

Location

  • Sala del Giubileo (sede principale)
  • Sala Sbisà c/o Università Popolare di Trieste
  • Galleria Spazio Herrat
  • Palazzo della Regione FVG / Emiciclo consiglio regionale
  • Palazzo della Regione FVG / Biblioteca Livio Paladin
  • Palazzo della Regione FVG / Sala Tessitori
  • Aeroporto FVG
  • Aqvedotto Caffè
  • Vari locali del centro di Trieste e spazi da definire

» EDIZIONI PASSATE
Tra i principali eventi dell’edizione 2015 di Trieste Photo Days:

Ospite internazionali di spicco dell’edizione 2014 è stata Alexandra Sophie, fotografa francese che a soli 22 anni ha già accumulato un enorme seguito di estimatori sui social network, vinto numerosi premi tra cui l’International Framed Awards of Best Emerging Photographer of the year (2013) e il Fashion photo of the year, Festival MAP12, Toulouse (2012) e ha partecipato a interviste su periodici come British Vogue, Elle Girl Korea, Le Nouvel Observateur, Fault Magazine e Advanced Photoshop Inghilterra. Le sue mostre, dal 2008 ad oggi, sono state allestite in Francia, Giappone, Londra, New York, Belgio e Italia.

Call for entries 2016: Progetti Didattici / Editoriali

img-evidenza-presentazioni

Trieste Photo Days, festival di fotografia urbana che si svolgerà nel capoluogo giuliano dal 28 ottobre al 3 novembre 2016, è alla ricerca di fotografi, docenti, curatori e critici di fotografia che abbiano proposte per workshop teorici e pratici, seminari, presentazioni di libri e progetti  durante la rassegna.

I promotori sono interessati a progetti didattici ed editoriali in linea con il tema del festival: “Urban life – le città si raccontano”. Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola. I progetti didattici ed editoriali devono dunque rientrare in una delle seguenti aree tematiche:

  • Social city (luoghi e momenti di aggregazione in città, eventi, manifestazioni)
  • Street stories (le attività svolte sulle strade urbane, arte, cibo, street photography)
  • Urban Art (il rapporto tra le persone e le opere d’arte in città)
  • Architecture (palazzi, strade, geometrie urbane)
  • Transport (mobilità in città)
  • Green life (il verde in città, luoghi, progetti e vite ecosostenibili)

Gli interessati possono inviare entro il 9 ottobre una presentazione  del proprio progetto/contenuto proposto a content@triestephotodays.com  , specificando in quale area tematica rientra e gli eventuali costi.

I FOTOGRAFI E AUTORI SELEZIONATI VERRANNO CONTATTATI ENTRO IL 10 OTTOBRE E RICEVERANNO UNA PROPOSTA, COMPRENSIVA DI PERIODO E SEDE DELL’INIZIATIVA.

Le location  della Rassegna

  • Sala del Giubileo (sede principale)
  • Sala Sbisà c/o Università Popolare di Trieste
  • Palazzo della Regione FVG / Emiciclo consiglio regionale
  • Palazzo della Regione FVG / Biblioteca Livio Paladin
  • Palazzo della Regione FVG / Sala Tessitori
  • Aeroporto FVG
  • Aqvedotto Caffè

 

DOWNLOAD PDF


Trieste Photo Days è un festival italiano interamente dedicato alla fotografia urbana. Una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano.

Il festival mira a diventare un contenitore creativo multimediale che riunisce mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri e altri eventi collegati alla fotografia di strada, alla fotografia architettonica e alla fotografia artistica. Un luogo d’incontro e scambio tra il pubblico e i fotografi, professionisti e amatoriali.

Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino. Tutti i progetti espositivi si svilupperanno attraverso varie aree tematiche relative alla città: Social city (luoghi e momenti di aggregazione in città, eventi, manifestazioni), Street stories (le attività  svolte sulle strade urbane, arte, cibo, street photography), Urban Art (il rapporto tra le persone e le opere d’arte in città), Architecture (palazzi, strade, geometrie urbane), Transport (mobilità in città), Green life (il verde in città, luoghi, progetti e vite ecosostenibili).

Obbiettivo del festival è promuovere un tipo di fotografia portatrice di valore artistico, documentale, etnografico e sociologico, che offra testimonianza dell’oggi. Uno spaccato di contemporaneità urbana in grado di parlare dei cambiamenti sociali che avvengono nella grande città come nel piccolo villaggio.

Ideatore e capofila del progetto è dotART, associazione culturale che dal 2009 promuove, sul territorio e all’estero, iniziative orientate a dare supporto e visibilità ai fotografi professionisti e amatoriali, in particolare il concorso internazionale di street photography URBAN Photo Awards, tra i principali “serbatoi culturali” del festival.

URBAN, infatti, vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo. Solo nel 2015, URBAN ha allestito 28 mostre per quasi 600 foto esposte, 300 delle quali nel corso di Trieste Photo Days. Oltre ai premi in denaro, URBAN da la possibilità ai migliori fotografi classificati di entrare a far parte di un circuito di mostre fotografiche itineranti, che rappresentano il reale valore aggiunto di questo concorso. Dal 2011, infatti, URBAN ha allestito mostre in Polonia (Cracovia e Varsavia), Ungheria (Budapest, Pècs e Miskolc), Cipro (Limassol, Paphos e Nicosia), Lettonia (Riga), Slovenia (Capodistria), Ucraina (Sumy), Colombia (Bucaramanga) e, naturalmente, in Italia (Trieste e Roma).

Assieme a dotART cooperano all’organizzazione del festival associazioni che si occupano di fotografia, soggetti europei e il media partner Photographers.it. L’ambizione è di dare vita a una manifestazione internazionale con cadenza annuale, che miri a diventare un punto di riferimento in Italia e in Europa.


» PROGRAMMA 2016 (IN FASE DI DEFINIZIONE)

Eventi previsti (calendario in aggiornamento)

  • Apertura ufficiale e conferenza di presentazione del festival
  • Inaugurazione mostra “Kushti” di Alain Schroeder (Belgio), progetto vincitore della sezione Projects & Portfolios del concorso URBAN 2016 Photo Awards.
  • Mostra collettiva e cerimonia di premiazione del concorso URBAN 2016 Photo Awards.
  • Presentazione del libro fotografico “URBAN unveils the city and his secrets”.
  • Mostra del collettivo polacco Polish Street Photography.
  • Mostre personali dei portfolio classificati al concorso URBAN 2016.
  • Progetti espositivi a tema “Urban life”: Social city, Street Stories, Urban Art, Architecture, Transport, Green Life
  • Workshop, seminari, presentazione di libri.
  • Tavoli di lettura portfolio e foto singole.
  • Visite guidate alle mostre del festival, alla presenza degli autori.

Location

  • Sala del Giubileo (sede principale)
  • Sala Sbisà c/o Università Popolare di Trieste
  • Galleria Spazio Herrat
  • Palazzo della Regione FVG / Emiciclo consiglio regionale
  • Palazzo della Regione FVG / Biblioteca Livio Paladin
  • Palazzo della Regione FVG / Sala Tessitori
  • Aeroporto FVG
  • Aqvedotto Caffè
  • Vari locali del centro di Trieste e spazi da definire

» EDIZIONI PASSATE
Tra i principali eventi dell’edizione 2015 di Trieste Photo Days:

Ospite internazionali di spicco dell’edizione 2014 è stata Alexandra Sophie, fotografa francese che a soli 22 anni ha già accumulato un enorme seguito di estimatori sui social network, vinto numerosi premi tra cui l’International Framed Awards of Best Emerging Photographer of the year (2013) e il Fashion photo of the year, Festival MAP12, Toulouse (2012) e ha partecipato a interviste su periodici come British Vogue, Elle Girl Korea, Le Nouvel Observateur, Fault Magazine e Advanced Photoshop Inghilterra. Le sue mostre, dal 2008 ad oggi, sono state allestite in Francia, Giappone, Londra, New York, Belgio e Italia.

 

Open call – Submit your “multivision” video collage and become part of Trieste Photo Days 2015

TPD2015_MerlinoOpenCall1

We are proud to announce that in October there will be Trieste Photo Days 2015, an international festival promoted by dotART and other Art Associations.

If you are interested there is the chance to be part of the festival, even if you don’t take part in URBAN 2015.

This is an Open Call for the event “Trieste meets the Multivision”, run by our project partner Merlino Multivisioni, that will end our Festival on Saturday, November 21st. Merlino Multivisioni is seeking for “video collages of photos and music”. You can watch a sample here. The theme is “Visual Instants in Street Photography”. If accepted by Merlino Multivisioni, your video will be displayed on the event, together with other videos of international artists.

Please upload your video collage on YouTube or Vimeo and submit the url to iscrizione@dotart.it


Submissions guidelines

  • Deadline: 30.09.2015
  • Multivision” is a video collage of photos and music. Check out this sample.
  • The theme must be “Visual Instants in Street Photography”.
  • Max video length: around 10 minutes
  • Upload your video collage on YouTube or Vimeo (or WeTransfer) and submit the url to iscrizione@dotart.it.
  • Please include in your entry:
    Name – not in all capital letters please. First (given) name, then Last (surname) name
    Location – where you live
    Title for your video

If accepted by Merlino Multivisioni, your video will be displayed on the event, together with other videos of international artists.


COPYRIGHT INFO

By submitting your project to Trieste Photo Days you are stipulating to us that you own copyright to these photographs, video and music, or have permission from the copyright holder to submit the project. You are granting Trieste Photo Days a non-exclusive license to use the project in its submitted form. None of the projects may be downloaded, stored, manipulated, distributed, or used in any form without prior written permission from the copyright holder.

Trieste Photo Days 2015: work in progress

tpd
Stiamo lavorando all’edizione 2015 di  Trieste Photo Days. Possiamo anticiparvi che il tema di quest’anno sarà ISTANTI VISIVI – STREET PHOTOGRAPHY. Altre news in arrivo.

Le foto di Alexandra Sophie in mostra a Trieste Photo Days

4588-5051016-photo2_129xhd

L’associazione culturale dotART è orgogliosa di portare a Trieste, nell’ambito del festival internazionale Trieste Photo Days, la mostra Spaces di Alexandra Sophie. Una serie di magnifiche fotografie di una giovane ma affermatissima fotografa di Belfort, Francia, che a soli 22 anni ha già accumulato un enorme seguito di estimatori sui social network. Alexandra ha vinto numerosi premi tra cui l’International Framed Awards of Best Emerging Photographer of the year (2013) e il Fashion photo of the year, Festival MAP12, Toulouse (2012) e ha partecipato a interviste di periodici come British Vogue, Elle Girl Korea, Le Nouvel Observateur, Fault Magazine e Advanced Photoshop Inghilterra. Le sue mostre, dal 2008 ad oggi, sono state allestite in Francia, Giappone, Londra, New York, Belgio e Italia. Tra le altre cose, nel 2014 ha fatto parte della giuria del concorso fotografico internazionale URBAN, organizzato da dotART.

La mostra sarà visitabile dal 15 al 23 novembre 2014 presso il Ristorante Bollicine, negli orari di apertura del locale: dal lunedì a giovedì dalle 12 alle 24, e venerdì e sabato dalle 12 alle 02.

Nasce Trieste Photo Days 2014

Da venerdì 14 a domenica 23 novembre 2014 si terrà la prima edizione del Trieste Photo Days, un nuovo festival internazionale nato dalla cooperazione tra dotART e le principali associazioni culturali triestine che si occupano di fotografia e arti visive. Sulla scia dei più importanti festival fotografici europei, Trieste ospiterà per dieci giorni un contenitore creativo multimediale che riunirà mostre fotografiche di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, incontri e altri eventi collegati alle arti visive.

Trieste Photo Days sarà un luogo d’incontro e scambio per fotografi professionisti e amatoriali, appassionati e curiosi. Il tema scelto dagli organizzatori per questa prima edizione è «Spazi»: uno sguardo attento e attivo alla fotografia in relazione allo “spazio dei luoghi”.

Numerosi gli eventi, dislocati in varie sedi e selezionati in collaborazione con il direttore artistico Giancarlo Torresani, docente di fotografia e critico fotografico.

MOSTRE. Tra le mostre in programma “Sui tetti di Teheran” di Pietro Masturzo, vincitore del World Press Photo of the Year 2009 (dal 19/11 presso la Sala mostre Fenice), una personale della fotografa francese Alexandra Sophie, “The Horses of Revolution” del fotografo inglese Walther Rothwell, vincitore della categoria Stories & Portfolios al concorso URBAN 2014 (dal 14/11 presso Aqvedotto Caffè), “Inimmaginabile Iran” della slovena Anja Čop (dal 14/11 presso il Teatro dei Salesiani), la mostra collettiva con premiazione del concorso internazionale URBAN 2014 (15/11), la mostra Fotografia Zero Pixel (dal 17/11 presso la Biblioteca Statale di Trieste).

WORKSHOP. In calendario numerosi workshop fotografici: “Workshop Polaroid 8×10” a cura di Ennio Demarin (15/11 presso lo Studio Demarin), “Workshop Polaroid Manipulation” (18/11 presso la Biblioteca Statale di Trieste), Workshop fotografia off-camera (19/11 presso la Biblioteca Statale di Trieste), “Workshop Collodion Wetplate” a cura di Marcus Gabriel (22/11 presso lo Studio MATTEOTTI32).

PROIEZIONI. Rassegna di multivisione con mostre fotografiche e proiezioni di audiovisivi “Trieste incontra la Multivisione” (dal 14/11 pressi il Teatro dei Salesiani), “Triestinità” di Ervin Skalamera (dal 14/11 presso TheArtPhotoGallery).

CONCORSI. Domenica 16/11 si svolgerà il “RemiTour fotografico”, una caccia al tesoro per fotografi a premi. Parallelamente, inizierà la quinta edizione del concorso fotografico “TRIESTE 2014 e le Province del Friuli Venezia Giulia”.

Il festival offrirà inoltre un’occasione ai turisti che cercano un modo diverso di visitare Trieste. Il programma è in continuo aggiornamento ed è consultabile su questo sito.

Trieste Photo Days 2014 è promosso a dotART in collaborazione con: Acquamarina, TheArtPhoto, Circolo Fincantieri-Wärtsilä, Circolo Fotografico Triestino, Circolo Ferriera di Servola sez. Fotografia, Officina Istantanea, Merlino Multivisioni, Photoclub AE, SMARTE.